Into the wild

 

Gli americani utilizzano una parola, wilderness, che significa più o meno ‘terre vergini, incontaminate, mai calpestate dall’uomo’. Il vocabolo non ha equivalente in italiano per la semplice ragione che da noi di terre vergini non ce ne sono più. In realtà le hanno finite anche in America e il concetto di wilderness è pian piano scivolato in quello di zona selvaggia, selvatica, parzialmente risparmiata dal gorgo proliferante della civilizzazione. Ebbene di zone siffatte ce ne sono anche in Italia e, l’avreste mai detto, anche nelle Terre dei Savoia la natura selvaggia reclama il proprio spazio. Potremmo anzi dire che molto del loro fascino consiste nel coniugare la sofisticata civiltà delle dimore reali con una certa ispida selvatichezza del paesaggio naturale.

 

Il verso giusto
Non c’è che l'imbarazzo della scelta, ma poi, che imbarazzo è?
La Pianura del Po e dei suoi primi affluenti rappresenta un social landscape rurale di indiscutibile fascino. Gli altipiani scavati dai corsi d’acqua danno vita a un paesaggio vario, irrequieto, in cui scorci di grande dolcezza si alternano a campiture selvagge. Le Langhe, alla destra del Tanaro, valgono un’enciclopedia vivente di orizzonti mutevoli, colori e profumi diversi in ogni stagione. Le colline del Roero, sparpagliate invece sulla riva sinistra del medesimo fiume, si presentano come un arcipelago di rocche, calanchi e anfratti misteriosi. Le Alpi del Mare, infine, sono uno scrigno di tesori in cui continui ad affondare le mani e non arrivi mai alla fine. Non importa se a piedi, a cavallo, in carrozza, automobile o bicicletta: l’importante è seguire il proprio verso.

Dove soggiornare
Soggiorno Reale Terre Autentiche Tavole Regali Mestieri E Prodotti Reali
 
Natura e Outdoor