Il romanzo del mondo

 

André Gide diceva che solo in Italia la Storia si è espressa ininterrottamente ed esaustivamente attraverso i millenni. Solo il territorio italiano reca le vestigia, stratificate ma sempre riconoscibili, di tutte le forme assunte nel corso del tempo dalla cosiddetta ‘civiltà occidentale’. Ciò non vale per altri popoli e Paesi, protagonisti di lunghi ed entusiasmanti capitoli, ma non dell’intero romanzo.

 

L’Italia è il romanzo del mondo, e ciò che vale per l’Italia vale a maggior ragione per le Terre dei Savoia.  Preistoria, impero romano, invasioni saracene, medioevo feudale, rivoluzione francese, Napoleone, l’Unità d’Italia e le lotte di liberazione dal nazifascismo. Serve altro? Memori della lezione impartitaci dalla nouvelle histoire, sappiamo che la storia non è fatta solo di editti, campagne di guerra e grandi imprese, ma anche di gesti, parole, usanze, emozioni quotidiane. Come si viveva nella reggia di Racconigi quando la corrente elettrica animava tutt’al più i sogni dei profeti e il grande ascensore (sì, proprio un ascensore…) in legno riservato ai membri della famiglia reale veniva azionato dai muscoli guizzanti della servitù? Che dire delle tradizioni, le superstizioni, gli amori segreti, i riti dell’agricoltura e della vita contadina ancora vivi in questo territorio che cela sempre almeno un doppiofondo? Trovatelo, alzatelo, guardateci dentro. Ne vale la pena.

Dove soggiornare
Soggiorno Reale Terre Autentiche Tavole Regali Mestieri E Prodotti Reali
 
Storia e Cultura