Richiedi Info vai al dettaglio

Sommariva Perno, nel cuore del Roero, è uno sguardo aperto sul cielo e, subito dopo, un tuffo nel verde che qui è ovunque: dai vigneti, ai campi che producono le gustose fragole del Roero, al parco forestale con i suoi centosessanta ettari di bosco. 

Sommariva Perno è un invito a prendere una boccata d’ossigeno, a contemplare le meraviglie della natura, percorrendo quei sentieri che conducono al lago delle ginestre e lago degli aironi, immersi tra alberi quasi secolari e un sottobosco fiorito, gradevole sosta per un pic-nic. 

Ma quello che più stuzzica l’esplorazione nel “paese della Bela Rosin” (e questa è un’altra storia da scoprire a Sommariva) è la vista delle rocche, un susseguirsi estremamente suggestivo di forre ed anfratti, di guglie contorte e ripidissime, che tagliano il territorio di Sommariva Perno dai confini con Pocapaglia fino a quelli con Baldissero d'Alba.
Nate dall’erosione del fiume Tanaro, avvenuta tra 230.000 e 140.000 anni fa, le rocche si svelano poco a poco lungo percorsi che conducono ai "Bric della Merla", alle "rocche dei Garbini" ed altri ancora. 

Poi il paesaggio muta radicalmente: le colline si addolciscono, digradando verso le pianure a nord e nord-ovest, dove i boschi hanno ceduto lentamente terreno.

Ecco che a Sommariva Perno avrete l’impressione di aver viaggiato non uno ma tutti i comuni del Roero e di attraverso la storia del Piemonte. 

 







 
LuoghiLuoghiLuoghi